Meditare stile Betania

1002595_535492309839850_722407150_n (2)

CORSO DI MEDITAZIONE
‘Ogni meditazione permette di diventare un uomo più naturale, autentico, vero.
Il senso della meditazione è di ritrovare l’uomo originario che siamo’.
(G. K. Durckheim, Il centro dell’essere)

‘Il senso originario della meditazione è porsi nel mezzo, ritrovare il proprio asse, il proprio punto di equilibrio interiore per vivere con giusto respiro, in senso fisiologico e spirituale’.
(Annick de Souzenelle)

La meditazione ‘stile Betania’è centrata sulla seduta in ascolto.
A partire dall’attenzione al corpo che siamo, con paziente gradualità, nelle sessioni meditative ci si dispone a giungere, nel profondo, all’ascolto del Trascendente.
Meditare ‘stile Betania’ è restare in silenzio davanti al Silenzio.
La tenica psico-fisica condivisa durante il corso si rifà agli scritti della Filocalìa e dunque a tutta la tradizione monastica cristiana.

… restare in silenzio di fronte al Silenzio tuttavia non è esperienza di poco conto e di facile attuazione, per cui le meditazioni saranno ritmate da incontri basati su sessioni di visualizzazioni immaginative, scrittura meditativa e camminate meditative… con grande rispetto per la disciplina che ciascuno darà al proprio percorso.

Daremo risalto ai centri dell’energia vitale, non sconosciuti all’antica spiritualità cristiana (e ahinoi! pressochè dimenticati!) e soprattutto alla ‘lettura’ del corpo che siamo e della Scrittura attraverso la mistica ebraica, per aprire tutte le ‘porte’ alla consapevolezza che ogni Cammino richiede.

Ritrovare la strada del profondo,
riscoprirsi partecipi della natura divina,
è la chiave del Bell’Essere.

 

DAGLI APPUNTI DI UNA PRIMA SESSIONE…
<<La prima cosa che condivido in un corso di meditazione è l’importanza di STARE coi piedi per terra.
Radicati alla terra, stabili e flessuosi come alberi, protesi verso l’alto.
Come diceva Thomas Merton, solo se siamo veramente umani siamo veramente spirituali.
La seconda è che il corpo che siamo è una mappa, un percorso datoci per divenire trasparenza della trascendenza. Questo corpo, il mio, è pietra di guado e non d’inciampo, è possibilità.
La terza è che il respiro è fondamentale per riconnetterci ad una natura autenticamente religiosa, scevra da pregiudizi: il respiro ci aiuta a tornare a casa, nel profondo di noi, lì dove abita Dio.
E questo si ricollega, nella mia storia personale, all’esperienza dei monaci esicasti che praticarono la meditazione modulata sul Nome di Dio, consapevoli dell’importanza del proprio esser-ci attraverso un corpo, una psiche, uno spirito.
Tutto il resto è propedeutica al Silenzio.
Ogni sessione è una preparazione alla meditazione silenziosa che ci apre, ci conduce e ci trova nel Luogo dell’Essere dove si supera l’ego, la dualità, si accoglie il paradosso e s’incontra il Sacro.
Ciò che condivido nei miei corsi è la passione per il Bello e per il Semplice, che spesso si incontra nei sentieri dell’inutile. Sì, perché, apparentemente, restare per mezz’ora, un’ora immobili e in silenzio è un atto senza senso, infruttuoso, inutile appunto.
In realtà chi medita sta cambiando il mondo.
Cominciando da sé>>.

L’iscrizione al corso è effettuabile
presso L’ELEGANZA DEL RICCIO Merceria e Bottega Naturale
via G. Marconi, 23 – Maschito (PZ) –
oppure telefonando al 3282572702
o inviando una email a m.manzullo10@gmail.com.
Il corso sarà tenuto da Marianna Manzullo.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...