Una casa d’alabastro (da M.Manzullo, IO SONO declinata in mille modi, ed. Albatros)

 

 Immagine

 

Sotto

come sopra.

Nelle cavità lontane

palpita

la terra di alabastro

ed è canto sacro il silenzio

mentre nella tua mano osservo – stupita –

ciò che una goccia – cocciuta –

fa.

Non ha bisogno Dio d’altra bellezza – ci sussurriamo piano –

Sua è la meraviglia che si rivela

sopra

la terra,

Suo l’incanto che si cela

sotto

dentro le viscere del mondo.

Eppure, quando Maria,

nelle ore amiche di Betania

ruppe l’alabastro

esaudì

il desiderio di Dio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...